SINDROME NON VERBALE-gigapixel.jpg

SNV - Sindrome Non Verbale

La Sindrome Non Verbale (SNV) è un eterogeno insieme di sintomi che interessa le abilità non verbali di una persona.

La neuropsicologia dello sviluppo riconduce alla Sindrome Non Verbale deficit di percezione e di esplorazione visiva, difficoltà nell'analisi e nella codifica dello spazio e delle relazioni spaziali, deficit di coordinazione, di pianificazione e di controllo motorio.

SINTOMI DELLA SNV

Bambini con Sindrome Non Verbale manifestano mancanze in diversi ambiti, anche nelle competenze sociali, con ricadute non indifferenti sulla sfera emotivo e relazionale, che in adolescenza possono evolvere in problemi emotivi e stati depressivi.

 

Manifestazioni ricorrenti della SNV sono:

  • problemi percettivi e tattili, che interessano nello specifico il lato sinistro del corpo

  • problemi di coordinazione psicomotoria

  • deficit visuo-spaziali

  • problemi nello svolgere compiti cognitivi e sociali di tipo non-verbale

  • memoria verbale meccanica spesso buona

  • difficoltà in aritmetica

  • difficoltà di adattamento a nuove situazioni sociali

  • prolissità (parlare in modo eccessivo)

  • labilità emotiva e impulsività spesso per la percezione di inadeguatezza sociale

  • deficit nel percepire e comprendere segnali non verbali (le espressioni del volto, le posture e le intonazioni di voce degli altri) tanto da inficiare le relazioni sociali.

 

PERCORSO DIAGNOSTICO E TERAPEUTICO

Per i bambini con difficoltà visuo-spaziali, la nostra équipe qualificata interviene con un percorso riabilitativo che agisce sulle componenti deficitarie promuovendo strategie che permettano al bambino di affrontare i compiti di tutti i giorni con la consapevolezza sia delle proprie difficoltà che dei propri punti di forza.